Franco Salomone

 

Franco Salomone, militante della Federazione dei Comunisti Anarchici si Ŕ spento dopo anni di dolorosa malattia il 24 marzo a Savona; con lui scompare un compagno che ha dato un grande contributo al comunismo anarchico e alla lotta di classe.

Impegnato fin da giovanissimo nelle strutture dell'anarchismo ligure, scelse da subito la linea comunista e classista e si impegn˛ quindi per decenni nella doppia battaglia, quella dell'impegno sul territorio, nelle lotte dei lavoratori, e in contemporanea nella ricostruzione di un anarchismo che a partire dagli anni '50 aveva perso la bussola dei principi comunisti anarchici, annullati in un anarchismo umanista e spesso "di ispirazione borghese" come aveva giÓ denunciato Luigi Fabbri decenni precedenti.

Franco, con altri compagni, molti dei quali liguri, collabor˛ non poco alla rimessa in piedi di quell'anarchismo di classe che vide poi dagli anni Settanta una fioritura senza pari, sia come strutture organizzative che come impegno nelle lotte politiche e sindacali.

Impegnato per lungo tempo in un lavoro politico transfrontaliero, si divise a lungo fra Francia e Italia, riportando all'anarchismo importanti riflessioni che si elaboravano in Francia fra la fine degli anni sessanta e gli anni settanta.

Agli inizi degli anni settanta fu l'animatore della rifondazione dell'anarchismo di classe, con i Congressi dei Lavoratori Anarchici, che formarono molti militanti della sinistra antiautoritaria e in contemporanea la rinascita di federazioni di tendenza che allora si definiva comunista libertaria, in somiglianza con quanto avveniva in Francia.

Impegnato, come era giÓ avvenuto con militanti come Marzocchi e molti altri, nella CGIL, pass˛ poi negli anni ottanta all'impegno diretto come sindacalista del settore della SanitÓ. Non a caso oggi la CGIL di Savona lo ricorda come anarchico, ma anche:

"Franco Salomone Ŕ stato anche storico dirigente della CGIL di Savona per la quale Ŕ stato per anni responsabile della SanitÓ e dal 1997 al 2003 Segretario Generale della Funzione Pubblica. Tutta la CGIL di Savona ricorda con affetto Franco e ne piange la scomparsa".

Dal 2003 riprese anche la militanza attiva, entrando nella Federazione dei Comunisti Anarchici; i compagni della FdCA, nel ricordarlo con stima e affetto, si impegnano a lavorare per la realizzazione degli ideali che con Franco ha condiviso per decenni.


Ultimo saluto a Franco Salomone

 

Giovedý 27 marzo a Savona si sono svolti i funerali del nostro compagno Franco Salomone.

Tanti i lavoratori, i compagni e le compagne presenti all'ultimo saluto per Franco: colleghi e compagni di lotta e di sindacato, vecchi compagni comunisti libertari della Liguria e dalla Lombardia, compagni del WSM irlandese attualmente in Italia, il circolo FAI di Savona, l'USI di Savona, i compagni di Lotta Comunista e ovviamente le bandiere e i militanti della FdCA. Un corteo funebre commosso e compatto di circa una ottantina di persone ha attraversato le strade di Savona, con una sosta davanti alla sede della Camera del Lavoro, salutato dalla bandiera a mezza asta della CGIL.

Hanno pronunciato discorsi in memoria di Franco, Pippo Giudice, segretario della CGIL savonese negli anni '70, Beppe Oldani per la Segreteria Nazionale della FdCA e Virgilio Caletti, comunista anarchico cremonese.

Ne Ŕ emersa la figura di Franco Salomone quale "sindacalista e rivoluzionario, pragmatico, alieno da qualsivoglia forma di lotta ideologizzata e da qualunque avventurismo sindacale e fautore di battaglie per obiettivi, anche difficili, ma raggiungibili", quale "militante internazionalista ed antifascista", "figura di riferimento e di crescita politica per tanti compagni". Ne sono state ricordate le battaglia in difesa dei diritti dei lavoratori, della sanitÓ pubblica, per lo sviluppo dell'anarchismo organizzato di classe.

La salma di Franco Ŕ stata cremata nel cimitero di Savona e le sue ceneri sono state tumulate nella tomba di famiglia.

Gli organi di stampa locali (Il Secolo XIX e La Stampa) hanno diffusamente ricordato la figura di Franco Salomone, anche grazie ai comunicati stampa della CGIL di Savona e della FdCA.

La Federazione dei Comunisti Anarchici ringrazia tutti i compagni intervenuti, ma soprattutto chi negli ultimi anni (Pina, Marta, Fulmen e Christian) ha assistito da vicino con affetto e dedizione il compagno Franco.

Hanno inviato messaggi di cordoglio diversi compagni da Molfetta, Bisceglie, Bari, Lucca, Asti e Cremona a cui va il nostro ringraziamento.

Segreteria Nazionale
FEDERAZIONE dei COMUNISTI ANARCHICI

30 marzo 2008


Scritti scelti...

...a firma di Franco Salomone:

Le Questioni della Rivoluzione, relazione al 3░Congresso dell'Union des Travailleurs Communistes Libertaires (UTCL), 1982

Sui rapporti fra organizzazione rivoluzionaria e masse popolari, progetto di tesi programmatica, 1967

La Crisi del sindacalismo, intervento al seminario organizzato dal Centro Studi Per La Promozione della Cultura Libertaria, 1989

 

...a firma delle organizzazioni in cui militava:

La Comune di Parigi, Organizzazione dei Comunisti Libertari, 1975

Organizzazione specifica - Organizzazione di massa, Organizzazione Comunista Libertario di Savona, 1973

Ad un anno dalla strage..., Organizzazione Anarco-Comunista di Savona, 1970


Il 24 marzo Ŕ morto a Savona Franco Salomone, all'etÓ di 60 anni. Avvicinatosi giovanissimo all'internazionalismo anarchico, vi sostenne l'orientamento fautore dell'organizzazione di classe. Dai primi anni Settanta fu protagonista di diverse iniziative ispirate al comunismo libertario, tra cui l'OCL (Organizzazione dei Comunisti Libertari) e in Francia l'UTCL (Unione des Travailleurs Communistes Libertaires). Impegnato a Savona nella difesa sindacale dei lavoratori ospedalieri, Salomone era responsabile CGIL per la sanitÓ e dal 1997 al 2003 segretario generale della funzione pubblica. Dal 2003 era entrato a far parte della Federazione dei Comunisti Anarchici. Nel ricordo della comune battaglia di difesa di classe, la redazione di "Lotta Comunista" saluta il militante.

"LOTTA COMUNISTA", Aprile 2008, p. 4