I lavoratori la crisi la pagano da sempre

 

Il 12 dicembre siamo in piazza come Comunisti come Anarchici insieme a tutti i lavoratori al di fuori ma insieme alle loro sigle sindacali, per lottare uniti per allargare il conflitto per il riscatto del lavoro, contro lo sfruttamento; per ricordare il 12 dicembre 1969 la strage per mano dei fascisti di piazza Fontana a Milano; per ricordare un ferroviere anarchico Giuseppe Pinelli (defenestrato il 15 dic. nella questura di Milano) vittima della strategia della tensione, che questo Stato borghese servo dei padroni, ha ordito per dividere i lavoratori, gli studenti, per fermare un momento di crescita del protagonismo diretto e dal basso delle masse oppresse contro il capitalismo italiano.

Siamo in piazza per fermare la strage dei morti sul lavoro, vittime del ricatto quotidiano e degli interessi dei padroni.

Siamo in piazza per sostenere i lavoratori impegnati all'interno delle loro sigle sindacali, per la nascita di una strategia conflittuale promotrice dell'unitÓ di tutti i lavoratori, libera dall'influenza dei partiti, e dall'egoismo di appartenenza.

"La classe lavoratrice e quella capitalista non hanno nulla in comune. Non vi pu˛ essere pace mentre la fame e la povertÓ regnano fra i milioni di lavoratori ed i pochi, che compongono la classe padronale, hanno tutte le ricchezze della vita..." (Industrial Workers of the World)

Siamo in piazza "Per il protagonismo degli sfruttati e degli oppressi, per l'autonomia degli interessi immediati delle classi lavoratrici; per ricostruire e radicare nel tessuto sociale e territoriale idee e percorsi di critica e lotta anticapitalista".

Per continuare la lotta per un progetto di societÓ solidale Comunista e Anarchica.

Federazione dei Comunisti Anarchici
Sezione "Delo Truda" Palermo

dicembre 2008

Scarica la versione volantino (PDF - 33kb)

http://fdca-palermo.blogspot.com/