CONGRESSO DI UNIFICAZIONE

Organizzazione Rivoluzionaria Anarchica-Unione Comunisti Anarchici Toscani

Cremona, 26-27 ottobre 1985

DOCUMENTO FINALE

Il 27-27 ottobre 1985 si Ŕ svolto a Cremona il congresso di unificazione tra l'Organizzazione Rivoluzionaria Anarchica (O.R.A.) e l'Unione dei Comunisti Anarchici della Toscana (U.C.A.T.), punto di arrivo di un dibattito durato pi¨ di due anni che ha visto una profonda intesa e punto iniziale per le prospettive di unificazione dei comunisti anarchici italiani. In questo senso l'unificazione Ŕ un passo significativo, seppur ancora insufficiente: ancora a altre organizzazionu e gruppi del movimento anarchico si attendono segnali in questo senso.

L'ORA/UCAT ribadisce la propria collocazione all'interno del filone storico dell'anarchismo di classe e conseguentemente esprime le proprie posizioni strategiche:

  1. il perseguimento dell'unitÓ politica dei comunisti anarchici;
  2. la presenza attiva dei militanti comunisti anarchici all'interno delle attuali organizzazioni di massa dei lavoratori, per la costruzione della organizzazione di massa autogestionaria;
  3. il perseguimento dell'unitÓ e della solidarietÓ di classe come presupposti fondamentali per la difesa degli interessi immediati dei lavoratori e per la realizzazione dei loro interessi storici;
  4. la presenza attiva dei militanti comunisti anarchici negli organismi e nelle realtÓ di base presenti sul territorio che esprimano pratiche antagoniste al controllo sociale del capitale e dello Stato, alla logica ed alla cultura del profitto.

Nella realizzazione di questi obiettivi strategici, l'ORA/UCAT individua il proprio interlocutore principale del movimento di classe e nei movimenti antagonisti e quindi privilegia lo specifico dell'intervento nel proprio programma politico.

L'area del movimento comunista anarchico e in pi¨ in generale quella del movimento anarchico non pu˛ pertanto esaurire l'ambito dell'intervento dell'ORA/UCAT.

Si ritiene comunque necessario proseguire nei processi di confronto in atto in quanto l'unitÓ dei comunisti anarchici Ŕ strumento indispensabile per una presenza non marginale nella realtÓ sociale.

Il Congresso ha elaborato pertanto il seguente programma politico:

  1. l'organizzazione del seminario "I Comunisti Anarchici e l'organizzazione politica" entro la primavera del 1986 come momento di approfondimento di una tematica fondamentale per l'unitÓ dei comunisti anarchici e per portare a conoscenza di ampi settori di classe la reale proposta politica che i comunisti anarchici hanno sedimentato dalla Prima Internazionale ad oggi, con il proprio inserimento nelle tappe caratterizzate dalla storia delle lotte di classe internazionali;
  2. i Contratti Collettivi Nazionali di Lavoro ed il congresso della CGIL vedranno i militanti comunisti anarchici impegnati in un'opera di confronto e di azione comune per meglio qualificare la loro presenza all'interno dell'organizzazione di massa dei lavoratori;
  3. l'organizzazione di una serie di appuntamenti di studio e di confronto sulla realtÓ delle strutture di base autogestite che si muovono all'interno del movimento antinucleare, antimilitarista e degli studenti;
  4. la realizzazione di momenti di collaborazione e confronto con tutte quelle organizzazioni e raggruppamenti stranieri che si collocano nell'ambito dell'anarchismo di classe.

Il Congresso invita tutti i comunisti anarchici italiani ad un confronto su queste proposte auspicando a tale fine momenti di incontro e di collaborazione.

Il Congresso di unificazione ORA-UCAT